Imparo InternetIMPARO INTERNET – Corso di internet per over 60 –
Tratto dal periodico del Comune di Castello d’Argile

C’erano una volta, grandi saloni pieni di circuiti capaci di contenere milioni di dati, ora solo piccoli dispositivi per contenerli, capaci di stare in una piccola mano…
C’erano una volta, pesanti volumi di enciclopedie ad occupare le nostre case, ora piccoli monitor…
Si percepiva un tempo, la grandezza del pianeta e l’incognito di ciò che esisteva oltreoceano, ora il mondo lo possiamo vedere da casa nostra…

L’evoluzione del web e della tecnologia negli ultimi 20 anni, ha rivoluzionato non solo le abitudini delle persone, ma anche il comportamento; non solo riducendo le distanze e migliorando le comunicazioni, ma anche creando una serie di servizi utili.
In primis, a beneficiare di internet e della rete, sono state le aziende, il commercio e le grandi realtà, ma ben presto si è esteso alla vita di tutti i giorni sconvolgendo i ritmi della nostra quotidianità.
Chi ha vissuto in questa era, ed è nato prima di questa importante evoluzione, si è dovuto scontrare con un modo di pensare e di guardare il mondo totalmente diverso, a volte adeguandosi, ma più spesso rifiutandolo.
Ora più che mai, ora che anche le istituzioni si stanno adeguando informatizzando procedure e servizi, ci si sente sempre meno al passo coi tempi, esclusi da un’ evoluzione tecnologica che anziché semplificarci la vita, tira ad escluderci. Ecco il perché di “Imparo Internet”!

Il corso Imparo Internet, nasce dalle vostre richieste e dalle vostre esigenze, dalla voglia e dalla volontà di rendervi partecipi e protagonisti di questa rivoluzione digitale, perché sì, il mondo del web è di tutti e tutti devono avere la possibilità e la capacità di “morderlo”! … E la vostra volontà di averne un pezzettino l’avete dimostrata eccome! Non sono mai mancati entusiasmo, interesse, determinazione e allegria, dal primo all’ultimo incontro, da ancor prima che incominciasse il corso veramente.

Abbiamo imparato assieme davvero tante cose, iniziando da cos’è la rete internet, e poi anche a navigare… e nulla ci ha fermato! Abbiamo affrontato ondate di dubbi, imparato a non farci attaccare da virus e malware combattendo come pirati e poi abbiamo scoperto paesaggi meravigliosi ricchi di informazioni e di curiosità, un’ isola di enciclopedie virtuali con informazioni provenienti da mondi lontani, e poi giornali on line, il sito del comune e dei servizi intorno a noi, per poi attraccare al sito inps e al fascicolo sanitario. E quando siamo diventati navigatori esperti abbiamo anche visitato l’home banking e le carte prepagate per poter acquistare dalla rete incredibili tesori!!  Wow.. che viaggio fantastico!

Ma abbiamo fatto di più…
Siamo stati insieme solo per 8 lezioni, ed è incredibile cosa abbiamo realizzato, in una piccola aula, stretti stretti per ospitare anche loro… sì, i nostri angeli di internet! Piccoli ragazzi, di terza media, che offrendosi volontari per sostenere il progetto e per imparare, hanno aiutato il docente a controllare che tutti seguissero senza rimanere indietro, imparando loro stessi in quel frangente, e nel contempo, consolidando l’apprendimento, dovendolo spiegare a loro volta.
Hanno “vegliato” sugli allievi come angeli, aiutandoli a seguire meglio, intervenendo in quelle operazioni meccaniche di comunicazione tra loro e il web, prendendoli per mano ed accompagnandoli  in questa avventura, dimostrando non solo di essere all’altezza del compito assegnato, ma soprattutto capaci di indicare loro la strada e di infondere sicurezza, con la stessa tenerezza con cui i nonni li hanno presi per mano accompagnandoli al parco, solo qualche anno fa, creando un ponte generazionale di comunicazione dove ho solo potuto essere un pilone di sostegno nel mezzo.

E quindi abbiamo imparato che…
Internet ci aiuta in tante operazioni, se usato in giusta misura: insegna, accompagna, permette di comunicare più attivamente fra di noi, ad avere più vicino la nostra famiglia, i nostri cari e tanti amici di vecchia data, e risolve tante situazioni velocemente e comodamente. Che inoltre è un bellissimo strumento per mantenere la nostra mente attiva e che ci aiuta a valutare le tante informazioni che ci propone il mondo, scacciando la noia e la solitudine che ogni tanto ci inseguono.

E allora grazie…
Al Comune di Castello d’Argile per averci dato questa possibilità, alla Coop Reno di Castello d’Argile per avere finanziato questo progetto, alla scuola media per l’utilizzo dei locali, ai ragazzi intervenuti (…) per il loro impegno e la loro pazienza.

Ed infine…
Bravi, veramente bravi, ai ragazzi over 60 che hanno partecipato, dimostrando un grande spirito di avventura, per essersi messi in gioco e per non aver accettato di rimanere esclusi da qualcosa, grazie per l’entusiasmo, l’energia, la costanza, la caparbia e per la volontà di imparare. Grazie infinite per l’ affetto che mi avete dimostrato e per avermi ricordato che nella vita è meglio non dare per scontato nulla… nemmeno l’utilizzo del “TAB”.
P.S.: da grande vorrei essere come voi!

Valeria Mele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *